REGOLAMENTO ULTRA60 | STF2 | STF3

1. ORGANIZZAZIONE

ITALIA: Castelraider ASD, Via Fazzinelli 17, 23030 Castello dell’Acqua (SO)

SVIZZERA: Sportiva Palü Poschiavo, Campiglioni 29, 7745 Li Curt (GR)

2. PROVA ULTRA60 | STF2 | STF3

La corsa a piedi “Doppia W, ULTRA 60” è una Ultra SkyMarathon transfrontaliera che si snoda lungo i sentieri alpini della Valtellina (I) e della Valposchiavo. (CH) Partenza e arrivo ad anni alterni. Tirano (I) - Poschiavo (CH) anni pari, Poschiavo (CH) - Tirano (I) anni dispari.

Percorso in ambiente naturale di circa 60 km con dislivello positivo di circa 4700 m per il tracciato Tirano-Poschiavo e di 4300 m per il tracciato Poschiavo – Tirano.

La gara può essere disputata singolarmente ULTRA60, in stafetta di 2 atleti STF2 o in staffetta di 3 atleti STF3, in un tempo limitato, in regime di semi-autosufficienza.

3. PARTECIPAZIONE ULTRA60 | STF2 | STF3

L’atleta partecipante, deve essere pienamente consapevole del contesto ambientale in cui la competizione si svolge e delle difficoltà tecniche del tracciato di gara.

È necessario un’appropriata esperienza di montagna, essere ottimamente allenati, usare atrezzatura e abbigliamento adeguato, e aver partecipato recentemente in gare simili. È richiesta esperienza in gare di skyrunning, di scialpinismo o di ultra trail, ecc.

  • La manifestazione è affiliata all'ente di promozione sportiva Csen (per il territorio ITA).

  • L’Organizzazione ha il diritto di non accettare l’iscrizione di concorrenti ritenuti non idonei.

4. SEMI AUTO-SUFFICIENZA

La semi-autosufficienza è definita come la capacità di essere autonomi tra due punti di ristoro, riferita alla sicurezza, all’alimentazione ed all’equipaggiamento, permettendo così di adattarsi ai problemi riscontrati, prevedibili o non prevedibili. (brutto tempo, fastidi fisici.ferite, ecc.)

5. ISCRIZIONE ULTRA60 l STF2 l STF3

Possono iscriversi gli atleti che abbiano compiuto il 18esimo anno di età.

PER IL TERRITORIO ITALIANO 

TESSERAMENTO

  • in regola con il tesseramento Csen, Fisky, FIDAL, Fidal Runcard, Fidal Mountain & Trail Runcard per l’anno 2019.

  • o in regola con il tesseramento presso la propria federazione straniera di atletica leggera per l’anno 2019.  Declaration athlete licensed for a foreign federation 

  • o chi fosse sprovvisto del tesseramento potrà sottoscrivere la tessera Csen al costo aggiuntivo di 10 euro.

CERTIFICATO DI IDONEITÀ ALLA PRATICA SPORTIVA AGONISTICA PER L’ATLETICA LEGGERA

  • Tutti i concorrenti residenti in Italia (anche se stranieri) devono essere in possesso di visita di idoneità alla pratica sportiva per l’atletica leggera valida il giorno della gara ai sensi della normativa vigente italiana.
    Il certificato deve essere stato rilasciato in Italia.

  • Tutti i concorrenti NON residenti in Italia ma di nazionalità italiana, devono essere in possesso di visita di idoneità alla pratica sportiva per l’atletica leggera valida il giorno della gara ai sensi della normativa vigente italiana.
    Il certificato deve essere stato rilasciato in Italia.

  • Tutti i concorrenti NON residenti in Italia non di nazionalità italiana, devono essere in possesso di visita di idoneità alla pratica sportiva per l’atletica leggera valida il giorno della gara o autocertificarne il possesso, ai sensi della normativa vigente italiana. Far compilare e firmare da un medico del proprio paese il modulo scaricabile qui: Certificate of eligibility for participating in a competitive athletics event

 

PER IL TERRITORIO SVIZZERO 

  • È vivamente consigliato ad ogni atleta di essere coperto da un'assicurazione infortuni individuale che copra eventuali costi dei servizi di soccorso ed ospedalieri per la Svizzera. I servizi di soccorso svizzeri sono gestiti da aziende private come REGA ecc. e i costi di intervento sono interamente a carico dell'atleta se la propria assicurazione non copre i servizi forniti.

 

LIBERATORIA DI RESPONSABILITÀ XX

La copia di visita di idoneità alla pratica sportiva per l’atletica leggera in corso di validità o l’autocertificazione di visita di idoneità alla pratica sportiva per l’atletica leggera ai sensi della normativa vigente italiana se non consegnata all’atto dell’iscrizione dovrà essere consegnata al ritiro del pettorale unitamente alla DICHIARAZIONE LIBERATORIA DI RESPONSABILITÀ firmata scaricabile qui: LIBERATORIA DI RESPONSABILITÀ (per tutti) 

 

 

6. QUOTE DI ISCRIZIONE IN EURO

 

Pettorali
Disponibili
No.

TARIFFA PROMO
01.01.2019 ore 12:00
10.01.2019 ore 24:00

11.01.2019 ore 24:00
31.03.2019 ore 24:00

01.04.2019 ore 24:00
26.05.2019 ore 24:00

ULTRA 60

300

50

70

80

STF 2

50 squadre
(50+50)

70

90

100

STF 3

50 squadre (50+50+50)

105

135

150

Gruppi, società a partire da 10 persone hanno diritto a degli sconti sulle iscrizioni.

Per maggiori informazioni scrivere a info@doppiaw.com.

La quota di iscrizione comprende:

  1. Pettorale di gara

  2. Transponder GPS in prestito (da restituire a fine gara)

  3. Pacco gara con prodotti tipici locali

  4. Gadget tecnico

  5. Ristori lungo il percorso

  6. Servizio docce, massaggi

  7. Pasto post gara

  8. Trasporti forniti dall’organizzazione

7. MODALITÀ DI ISCRIZIONE

L’iscrizione avviene online tramite il link per l’iscrizione entro domenica 26 maggio 2019 ore 24:00. Apertura iscrizioni 01.01.2019 ore 12:00.

Il pagamento potrà essere effettuato tramite carta di credito, paypal, satispay, sofort, bonifico bancario. Non sono accettate iscrizioni prive del pagamento.

oppure

Bonifico bancario: 
Beneficiario : OTC srl
Iban : IT06J0558489271000000003535
Bic/Swift : BPMIITMMXXX
Causale : DOPPIAW ULTRA o SFT2 o SFT3 2019 + Nome e cognome dell’atleta

Nel caso di bonifico bancario è necessario inviare il modulo d'iscrizione con copia dell'avvenuto pagamento + liberatoria ed eventuale certificato medico sportivo all’indirizzo email: doppiaw@otc-srl.it o al fax: +39 031 2289708

Il costo dell'iscrizione comprende tutti i servizi descritti nel presente regolamento + l’IVA ma non le tasse di trattamento. (Commissione carta di credito ecc. a carico del partecipante).

Per informazioni sull’iscrizione scrivere a: iscrizioni@otc-srl.it.

 

7a. CRonometraggio

Sarà effettuato da OTC Srl (Official Timer MySDAM) con tecnologia basata sull'utilizzo di “chip usa e getta” applicato al pettorale.

Nota Bene: Il mancato o non corretto utilizzo del chip comporterà il non inserimento nella classifica e la non attribuzione del tempo impiegato.

8. RINUNCIA E ANNULLAMENTO

RINUNCIA

  • Richiesta annullamento entro il 28 febbraio 2019 a info@doppiaw.com dà diritto al rimborso del 50 % della quota.

  • Oltre tale data non sarà previsto alcun rimborso tranne che per infortunio o malattia presentando un attestato medico.

  • È consentito la cessione del pettorale entro il 30 aprile 2019, previo richiesta a info@doppiaw.com e il pagamento di 10 euro di costi amministrativi.

  • Non è previsto il posticipo della quota di iscrizione all’anno successivo.

I pacchi gara non verranno spediti e potranno essere ritirati solo nell’orario stabilito come da programma mostrando un documento di identità.

 

ANNULLAMENTO

In caso di interruzione o annullamento della gara per motivi di forza maggiore, atmosferici, e/o caso fortuito, o comunque per qualsiasi altra ragione dipendente o indipendente dall’Organizzazione, nessun rimborso sarà dovuto ai partecipanti.

9. RITIRO PETTORALI

Al ritiro pettorale ogni concorrente è tenuto a presentare:(vedi punto 10 del regolamento)

  • un documento d'identità con foto

Se non già inviato all’atto dell’iscrizione:

  • Copia del certificato medico

  • Tesseramento (come richiesto al punto 5) o sottoscrivere in loco la tessera Csen.

  • DICHIARAZIONE LIBERATORIA DI RESPONSABILITÀ (o fornita dall'organizzazione ufficio gara)

  • È obbligo mostrare agli addetti tutto il materiale obbligatorio per il controllo, prima del ritiro del pettorale.

 

PETTORALI

Ad ogni concorrente verranno consegnati due pettorali numerati da portare:

  • Il principale nella zona ventrale o sulla coscia destra in maniera visibile e leggibile.

  • Il pettorale secondario (piccolo) va portato sulla schiena o sullo zaino.

I pettorali non possono essere modificati e vanno portati obbligatoriamente per tutta la durata della gara.

Il pettorale è il lascia-passare necessario per accedere a:

  • Aree di rifornimento

  • Ritiro sacchi con cambio indumenti a metà gara km 24, San Romerio. ULTRA

  • Deposito e ritiro sacchi indumenti a metà gara km 24, San Romerio. STF2 I STF3

  • Deposito e ritiro sacchi indumenti al km 40, Rifugio Schiazzera. STF3

  • Trasporto a Tirano in caso di abbandono della gara. (vedi punto 26)

  • Ritiro borsa personale in zona arrivo a Tirano (I).

  • Ritiro pacco gara e gadget tecnico in zona arrivo a Tirano(I).

  • Docce e massaggi

  • Pasto post gara

  • Trasporti forniti dall’organizzazione

 

TRAck GPS

Ogni concorrente della ULTRA e il primo staffettista della SFT2 I SFT3 riceverà prima della partenza a Poschiavo un GPS che dovrà essere indossato o portato nello zaino. Il GPS va tenuto acceso per tutta la durata della gara (pena squalifica).

In zona cambio gli staffettisti della SFT2 I SFT3 dovranno passare il proprio GPS al compagno/a di squadra.

A fine gara il GPS va restituito agli addetti del controllo presenti in zona arrivo.

In caso di mancata restituzione del GPS, verrà addebitato al concorrente una penale di 150 euro.

 

PACCHI GARA E GADGET TECNICO

I pacchi gara e il gadget tecnico non verranno spediti e potranno essere ritirati solo nell'orario stabilito come da programma. 

TRASPORTO BORSE EFFETTI PERSONALI

ULTRA 60 I STF2 I STF3

  • Ogni concorrente della ULTRA 60 I STF2 I STF3 riceverà una fascetta con il numero di pettorale che dovrà essere attaccata alla borsa personale che verrà trasportata dall’ Organizzazione in zona arrivo della gara, in Piazza Cavour a Tirano (I).

  • Il sacco va depositato alla partenza a Poschiavo (CH) sull’apposito furgone contrassegnato con scritta TIRANO entro le 05.30 di sabato 8 giugno.

ULTRA 60

  • Ogni concorrente della ULTRA60 riceverà un sacco contrassegnato con il numero di pettorale dove potrà inserire il materiale di ricambio, che verrà trasportato dall’Organizzazione a metà percorso, km 24. Punto ristoro San Romerio. (CH)

  • Il sacco va depositato alla partenza a Poschiavo (CH) sull’apposito furgone contrassegnato con scritta SAN ROMERIO entro le 05.30 di sabato 8 giugno.

  • Il sacco dei corridori che hanno usufruito del cambio indumenti verrà trasportato in zona arrivo a Tirano (I) dove potrà essere ritirato su presentazione del pettorale.

  • In caso di ritiro di un corridore, il suo sacco verrà portato in zona arrivo a Tirano (I) dove potrà essere ritirato su presentazione del pettorale.

STF2 I STF3

  • Ogni concorrente delle staffette riceverà un sacco contrassegnato con il numero di pettorale dove potrà inserire il vestiario superfluo, che potrà lasciare negli appositi depositi allestiti al Rifugio San Romerio e al Rifugio Schiazzera.

  • Il sacco depositato ai punti di cambio staffetta, dovrà essere ritirato non oltre 30 min. dal passaggio della scopa.

Non verranno trasportate e accettate sacche o borse non contrassegnate e con oggetti attaccati esternamente. Si raccomanda di non mettere nel sacco oggetti fragili o di valore.

L’organizzazione non è responsabile di eventuali furti, smarrimenti o danneggiamenti delle borse o del loro contenuto.

Le borse e i sacchi potranno essere ritirate solo dietro presentazione del pettorale di gara.

10. MATERIALE OBBLIGATORIO

  • Il corridore deve indossare un vestiario minimo e adatto che includa almeno T-shirt tecnico, pantaloni o collant ¾ o pantaloncini con calze compressive al ginocchio e che rifletta le condizioni meteorologiche prevalenti al momento della gara.

  • Pettorali di gara ben visibili durante tutta la durata della gara.

  • Scarpa da Trail-Running (categoria A5).

In aggiunta ogni corridore obbligatoriamente deve avere con se, indossato o riposto nello zaino, per tutta la durata della gara il seguente materiale:

  • Documento di identità / Tessera europea di assicurazione malattia (TEAM)

  • Telefono cellulare con batteria carica (Inserire i numeri di emergenza dell’Organizzazione, tenere sempre acceso, non mascherare il numero, funzionante sul territorio italiano e svizzero)

  • Track GPS fornito dall’organizzazione da restituire a fine gara. (1 per ogni concorrente ULTRA e 1 per ogni squadra)

  • Ramponcini con punte.

  • Zainetto con capienza sufficiente a contenere tutto il materiale.

  • Camelbag o portaborraccia con capienza min.di 1.0 l.

  • Bicchiere personale o altro contenitore di circa 15 cl, adatto per bere ai punti di ristoro.

  • Sufficiente riserva idrica e alimentare per essere autonomi tra due ristori.

  • Giacca a guscio antipioggia con membrana impermeabile traspirante a cuciture termonastrate.

  • Micro pile o equivalente a maniche lunghe.

  • Calze adeguate.

  • Cappellino, berretto o bandana.

  • Guanti.

  • Coperta di sopravvivenza, min. 1.40 m x 2.0 m.

  • Benda elastica adesiva adatta a fare una fasciatura o strapping, min. 100 cm x 6 cm.

  • Lampada frontale.

  • Occhiali da sole

  • Fischietto.

  • 20 Euro per imprevisti.

Consigliato:

  • Indumenti di ricambio.

  • Pantaloni impermeabili

  • È consentito l’uso dei bastoncini.

11. CONTROLLO MATERIALE

  • Controllo materiale alla distribuzione pettorali per tutti i concorrenti.

  • Controllo materiale a campione prima della partenza e a fine gara in zona traguardo.

  • Controlli a sorpresa lungo il percorso di tutto il materiale obbligatorio.

12. COMPORTAMENTO DEL CORRIDORE

  • Il partecipante deve seguire il tracciato regolarmente segnalato e passare tutti i punti di controllo.

  • I concorrenti possono abbandonare di propria iniziativa o essere costretti a ritirarsi dal direttore di gara o da uno dei membri del personale medico presente.

  • L’abbandono della gara (di propria iniziativa o forzato) deve avvenire a un posto di controllo, salvo per cause estreme, avvisando i controllori di gara. L’atleta è pregato di seguire le indicazioni del personale di controllo per il rientro alla zona di partenza o arrivo.

  • In caso di incidenti gli atleti sono obbligati a prestare soccorso ai loro colleghi in difficoltà, rispettivamente devono allarmare il posto di controllo più vicino al luogo dell’incidente. La giuria terrà conto del tempo trascorso per questa assistenza.

  • Il direttore di gara o i commissari di corsa possono obbligare i concorrenti, in qualsiasi punto del percorso, a indossare le loro giacche a vento, copricapo o qualsiasi altro indumento o materiale obbligatorio.

  • Agli atleti è chiesto un comportamento ecologico e di gettare la spazzatura nei contenitori nelle aree di ristoro (+/- 100 m). I concorrenti che verranno segnalati per cattiva condotta e comportamento ambientale non prudente saranno squalificati.

13. NORME

Anche se non esplicitamente indicato, il regolamento si applica in relazione alle regole stabilite dalla ISF (International Skyrunning Federation). www.skyrunning.com

14. PENALITÀ E SQUALIFICHE

 

PENALITÀ da tre minuti a squalifica

  • Abbandono di materiale personale lungo il percorso.

  • Taglio o abbandono del percorso tracciato dagli organizzatori.

  • Equipaggiamento mancante o inadeguato e il non uso dello stesso se richiesto.

 

SQUALIFICHE

  • Pettorale non visibile o manipolato

  • Rifiuto ad ottemperare ad un ordine della direzione di corsa, di un commissario di gara, di un medico o soccorritore.

  • Beneficio di aiuti esterni fuori dalle aree prestabilite. (Ristori +/- 100 m)

  • Mancato transito in un punto di controllo.

  • Abbandono di rifiuti da parte dell’atleta al di fuori delle aree di ristoro (+/- 100 m).

  • Condotta antisportiva.

  • Omissione di soccorso.

  • Identità falsa. Condivisione e/o scambio di pettorale.

  • Rifiuto a sottoporsi ai controlli antidoping o riscontro positivo al controllo anti-doping.

  • Non partecipare alla cerimonia di premiazione senza giusta causa.

  • Superamento del tempo massimo prestabilito. (Barriere orarie)

15. RICORSI

Devono essere fatti per iscritto, contrassegnati con il nome del denunciante e con il numero di pettorale, in linea di arrivo o subito dopo la pubblicazione dei risultati provvisori. Verrà richiesto un deposito di € 20 che sarà rimborsato in caso di accettazione del reclamo. I reclami non possono essere effettuati dopo un'ora dalla pubblicazione dei risultati provvisori. La decisione è definitiva con decisione di maggioranza della giuria, In caso di controversia, vale la decisione del rappresentante ISF secondo le norme ISF.

16. GIURIA

La giuria è composta da:

  1. Direttore di gara

  2. Direttore percorso o sicurezza

  3. Rappresentante ISF

17. PERCORSO

Il percorso della Ultra SkyMarathon® Doppia W, ULTRA60 I STF2 I STF3 è visibile nella pagina percorsi. L’itinerario di gara segue mulattiere e single tracks ben corribili, ma anche alcuni brevi passaggi in cresta, talora esposti ma attrezzati con corde fisse e assistiti dal personale dell’organizzazione. Sono da valicare 3 passi sul confine italo-svizzero. La presenza di tratti di neve sopra i 2000 m s. l. m. non è da escludersi.

  • In caso di maltempo o di impraticabilità dei sentieri, è previsto un tracciato di emergenza che verrà presentato al briefing pre-gara.

  • I concorrenti dovranno rispettare rigorosamente il percorso di gara segnalato, evitando di prendere scorciatoie o tagliare tratti del tracciato. L'allontanamento dal percorso ufficiale, oltre a comportare la squalifica dall’ordine di arrivo, avverrà ad esclusivo rischio e pericolo del concorrente.

 

Mappa / GPX file


18. DISTANZE

ULTRA60

Lunghezza: 60 km

D+: 4'300 m | D-: 4’800 m

STF2

1° Staffettista: Poschiavo (CH) – San Romerio (CH)

  • L = 24.0 km

  • D+: 2400m I D-: 1500 m

2° Staffettista: San Romerio (CH) – Tirano (I)

  • L = 36.0 km

  • D+: 1900 m I D-: 3300 m

STF3

1° Staffettista: Poschiavo (CH) – San Romerio (CH)

  • L = 24.0 km

  • D+: 2400m I D-: 1500 m

2° Staffettista: San Romerio (CH) - Rifugio Schiazzera (I)

  • L = 16 km

  • D+: 1400 m I D-: 1100 m

3° Staffettista: Rifugio Schiazzera (I) – Tirano (I)

  • L = 20.0 km

  • D+: 500 m I D-: 2200 m


19. EFFEMERIDI

A inizio giugno: Tirano (I) Poschiavo (CH)

Alba: 05:25

Tramonto: 21:15

20. TEMPO LIMITE E BARRIERE ORARIE

Partenza: ore 05:30 I Arrivo: ore 21:30

Tempo massimo per concludere la gara: 16:00 ore

BARRIERE ORARIE

 

 

Partenza Poschiavo (CH)

km 0

Dopo la partenza

Ore 05:30

1.

Rifugio Malghera (I)

km 13.0

4.0h

ore 09:30

2.

Rifugio San Romerio (CH)

km 24

7.5h

ore 13:00

3.

Rifugio Schiazzera (I)

km 40

12.h

ore 17:30

4.

Arrivo Tirano (I)

km 60

16h

ore 21:30

  • In caso di cattive condizioni meteorologiche e/o per ragioni di sicurezza, l’Organizzazione si riserva il diritto di sospendere la prova in corso o di modificare le barriere orarie.

 

21. ZONE DI CAMBIO STAFFETTE

STF2

2° cambio: San Romerio (CH), km 24.0

STF3

1° cambio: San Romerio (CH), km 24.0

2° cambio: Rifugio Schiazzera (I), km 40

RAGGIUNGERE LE ZONE DI CAMBIO

Rifugio Schiazzera: Fare in grassetto

24 km partendo da Tirano, Piazza Cavour.

50 min. in automobile + 12 min. a piedi


 

San Romerio: Fare in grassetto

18 km partendo da Tirano, Piazza Cavour.

50 min. in automobile + 25 min. a piedi

 

16 km partendo da Poschiavo, stazione FR.

45 min. in automobile + 25 min. a piedi

****

Maggiori informazioni le trovi nella rubrica “trasporto atleti organizzato” dove sono descritti gli orari di partenza delle navette.

 

22. RISTORI

  • Hanno accesso al punto di ristoro esclusivamente i concorrenti (Pettorale ben visibile).

  • È vietato bere direttamente dalle bottiglie dei ristori. Non saranno disponibili bicchieri.

  • Ogni atleta dovrà disporre alla uscita da ogni posto di rifornimento, della quantità d’acqua e degli alimenti necessari per arrivare al successivo punto di ristoro.

  • Ai ristori San Romerio e Schiazzera si potrà consumare un alimento caldo (pasta con brodo)

 

 

KILOMETRO

ALTEZZA

Acqua

Sali

Thè
caldo (in caso di freddo)

Coca-cola

Arance

Banane

Cioccolato, biscotti Frutta disidratata

Crostata

Brodo con pasta, Pane integrale, formaggio.

Succo di frutta

Birra

 

Poschiavo Annunziata

0

985

X

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1

Cansumè

5

1590

X

X

 

 

X

 

X

 

 

 

 

2

Sassiglion

8

2080

X

X

 

 

X

 

X

 

 

 

 

3

Passo Malghera

10

2542

X

X

X

 

X

X

X

 

 

 

 

4

Rifugio Malghera

13

1958

X

X

X

X

X

X

X

X

 

 

 

5

A.Grotte Fornace

16.5

2186

X

X

 

 

 

 

 

 

 

 

 

6

Bocchetta Braga

18

2569

X

X

X

X

X

X

X

 

 

 

 

7

Rifugio

San Romerio

24

1793

X

X

X

X

X

X

X

X

X

 

X

8

Grüm

30

1890

X

X

 

X

X

X

X

 

 

 

 

9

Cippo 13

34.5

2648

X

X

X

X

X

X

X

 

 

 

 

10

Rif. Schiazzera

40

1967

X

X

X

X

X

X

X

X

X

 

 

11

Susen

42

1590

X

X

 

X

X

 

X

 

 

 

 

12

Rogorbello

45

750

X

X

 

X

X

 

X

 

 

 

 

13

Baruffini

50

814

X

X

X

X

X

X

X

 

 

 

 

14

Castello di Piattamala

56

486

X

X

 

X

X

X

X

 

 

 

 

 

Tirano

60

421

X

X

X

X

X

X

X

X

 

X

X

 

23. ASSISTENZA IN GARA

  • L’assistenza in gara da parte degli accompagnatori è concessa solo nei 14 punti di ristoro ufficiali. (ca. +/- 100 m) Gli accompagnatori non dovranno in nessun modo ostacolare il passaggio degli altri atleti e lo svolgimento normale della gara.

  • È vietato l’accompagnamento in gara. È vietato beneficiare di aiuti esterni fuori dalle aree prestabilite (14 punti di ristoro). Pena squalifica!

24. SEGNALETICA E DEMARCAZIONE PERCORSO

  • I chilometri saranno segnati con cartelli ogni 10 km e gli ultimi 9 km ogni 1000 m.

  • La zona ristoro sarà delimitata con nastro e segnalata con un cartello circa 100 m prima e circa 100 m dopo il punto di rifornimento.

  • Il percorso sarà demarcato con frecce direzionali, bandierine e nastro.

Tutte le demarcazioni verranno rimosse subito dopo il passaggio dell’ultimo concorrente.
 

25. SICUREZZA / CONTROLLI e SALUTE

SICUREZZA

  • Nei punti più significativi individuati dall'organizzazione e comunque in corrispondenza dei ristori è stabilito un posto di chiamata di soccorso.

  • I posti di soccorso sono destinati a portare assistenza a tutte le persone in pericolo.

  • I soccorritori sono abilitati ad evacuare con tutti i mezzi di loro convenienza i corridori giudicati in pericolo.

  • In caso di necessità, per delle ragioni che siano nell'interesse della persona soccorsa, a giudizio dell'organizzazione e acquisito all'uopo parere da parte del personale sanitario, si farà appello al soccorso ufficiale, che subentrerà nella direzione delle operazioni e metterà in opera tutti i mezzi appropriati, compreso l'elicottero. Le eventuali spese derivanti dall'impiego di questi mezzi eccezionali saranno a carico della persona soccorsa.

  • In zona arrivo sarà presente personale sanitario e un medico.

 

CONTROLLI

I punti di controllo dei passaggi atleti sono in corrispondenza delle aree di rifornimento ufficiali. L’organizzazione si riserva il diritto di effettuare dei controlli supplementari lungo il percorso.

 

SALUTE

  • Il personale di soccorso ufficiale è abilitato a fermare i concorrenti giudicati inadatti a continuare la gara e ritirare il loro pettorale.

  • Un corridore che fa appello ad un medico o al personale sanitario si sottomette di fatto alla loro autorità e si impegna a rispettare le loro decisioni.

  • Il corridore che ha l’obbligo di fermarsi per ragioni mediche e che non ottempera alla decisione presa dai sanitari non è più sotto la responsabilità dell’organizzazione e perde tutti i diritti ai servizi che questa fornisce.

  • L’organizzatore esige dal concorrente il rispetto delle regole d’integrità e dell’etica sportiva. Il concorrente si astiene da tutte le pratiche di doping.
    Fa stato la lista delle sostanze e dei metodi proibiti (sostanze e metodi proibiti nelle competizioni http://www.wada-ama.org/en/) della WADA in vigore in data della gara. L’Organizzatore si riserva il diritto di effettuattare controlli Anti-doping.
    I partecipanti si dichiarano disposti a sottomettersi a tali controlli, se necessario.

26. ABBANDONO GARA E RIENTRI

  • In caso di abbandono della corsa lungo il percorso, il concorrente è obbligato a recarsi al più vicino punto di controllo e comunicare il proprio abbandono facendosi registrare. Chi abbandona la corsa senza comunicarlo immediatamente, determinando l’avvio di ricerca da parte del personale di soccorso, dovrà farsi carico di tutte le spese conseguenti.

  • L’organizzazione si fa carico del rientro del corridore a Tirano e/o a Poschiavo da
    3 punti di controllo:

  1. Km 13.0 Rifugio Malghera

  2. Km 24.0 Rifugio San Romerio

  3. Km 40.0 Rifugio Schiazzera

  • È possibile che, per motivi logistici, i concorrenti ritirati debbano attendere un po’ di tempo prima di essere riportati in zona arrivo

 

 

27. CATEGORIE

ULTRA60

  • Maschile assoluta

  • Femminile assoluta

STF2 I STF3

  • Squadre maschile (icl. miste)

  • Squadre femminili

28. CLASSIFICHE

Le classifiche saranno esposte in zona arrivo e si potranno scaricare dal sito www.doppiaw.com

ULTRA60

Sarà redatta una classifica generale uomini e una generale donne.

STF2

Sarà redatta una classifica generale per squadre maschili, per squadre femminili.

STF3

Sarà redatta una classifica generale per squadre maschili, per squadre femminili.

29.PREMI

 

ULTRA60

 

STF2

 

STF3

 

M

F

 

M

F

 

M

F

1

500 €

500 €

 

Premio in natura

Premio in natura

 

Premio in natura

Premio in natura

2

300 €

300 €

 

Premio in natura

Premio in natura

 

Premio in natura

Premio in natura

3

200 €

200 €

 

Premio in natura

Premio in natura

 

Premio in natura

Premio in natura

I premi in denaro e in natura vengono consegnati solo durante la premiazione ufficiale.

30. ASSICURAZIONE INFORTUNI

Il partecipante deve essere assicurato privatamente contro malattie, incidenti e altri danni. L'assicurazione deve coprire anche eventuali spese di soccorso e ospedaliere in Italia e in Svizzera.

I servizi di soccorso svizzeri sono gestiti da aziende private come REGA e i costi di intervento sono interamente a carico dell'atleta se la propria assicurazione non copre i servizi forniti.

Il costo del soccorso in caso di incidente non è a carico dell'organizzazione.

In caso di emergenza, per ragioni che sono sempre nell'interesse della persona soccorsa, interverrà il soccorso ufficiale, che assumerà poi la gestione operativa e organizzerà tutti i mezzi appropriati, incluso il salvataggio in elicottero. I costi derivanti dall'uso di questi mezzi eccezionali saranno a carico della persona soccorsa, che dovrà assumersi anche i costi del suo rientro dal luogo di soccorso. Spetta al partecipante preparare un dossier entro i termini stabiliti e inviarlo al suo assicuratore privato.

Se l'organizzazione ha dovuto pagare direttamente le spese di salvataggio, queste saranno rimborsate all’organizzazione dal partecipante o dalla sua compagnia di assicurazione.

Contattate la vostra assicurazione malattia / infortunio o mutua per sapere se la vostra copertura attuale è sufficiente o se avete bisogno di un’assicurazione infortuni, che copra i costi di soccorso, oltre che ospedalieri, limitata al giorno della gara.

 

31. PRIVACY e DIRITTI DI IMMAGINE

Con l’iscrizione, i partecipanti accettano la pubblicazione di nome, cognome, anno di nascita, luogo di residenza, nazionalità, numero di pettorale, squadra, tempo di gara e piazzamento nelle liste di partenza e nelle classifiche della manifestazione. Questo consenso è valido per la pubblicazione in internet, su carta stampata, in TV / televideo, negli annunci degli speaker e per l’affissione di liste di partenza o di classifica durante la manifestazione.

Con l'iscrizione, i concorrenti rinunciano a qualsiasi diritto di immagine e di parola rilasciata a radio, televisione, case editrici e pubblicitarie in genere.

Autorizzano inoltre l'organizzazione all'utilizzo gratuito, senza limiti territoriali e di tempo, di immagini fisse e in movimento che li ritraggano in occasione della partecipazione alla Doppia W Ultra 60.

Non sarà possibile selezionare le fotografie o i filmati per oscurare visi di persone che non vogliono apparire sulle stesse.

La partecipazione alla gara non garantisce ai partecipanti il diritto di utilizzare la gara e / o il suo nome per scopi pubblicitari o commerciali o di trasferire tali diritti a terzi. Qualsiasi comunicazione al di fuori della cerchia privata relativa alla manifestazione o che ne utilizza le immagini non è ammessa senza l'espressa autorizzazione scritta dell'organizzazione, che ne stabilisce le condizioni.

 

32. RESPONSABILITÀ

L'atleta, consapevole della responsabilità per dichiarazioni mendaci, riconosce e conferma di aver preso visione diretta del percorso di gara e di averlo, nel pieno delle proprie facoltà, ritenuto pienamente confacente al proprio livello tecnico; ben consapevole che il suddetto percorso presenta tratti con corde fisse e passaggi esposti, seppure assistiti dal personale dell'organizzazione; 

…di essere in possesso di un curriculum di skyrunning adeguato alla competizione cui si iscrive, avendo altresì in un recente passato preso parte ad analoghe manifestazioni e vantando comunque esperienza di montagna confacente ad affrontare il suddetto percorso;

…di essere stato doviziosamente informato dagli organizzatori della potenziale pericolosità della manifestazione che si svolge in ambiente di montagna con i conseguenti ineliminabili pericoli oggettivi per tutti i concorrenti e di intendere, a fronte di detta consapevolezza, assumersene ugualmente il rischio;

…di esonerare espressamente gli organizzatori e tutte le persone o istituzioni coinvolte nell'organizzazione, inclusi, ma non limitati a, i comitati e i collaboratori dell'organizzazione, i rappresentanti autorizzati, i contraenti, gli assistenti, compresi i volontari nella misura massima consentita dalla legge, da ogni responsabilità per colpa non grave relativamente ad eventuale sinistro di cui l'atleta medesimo sia vittima e da ogni responsabilità, sia civile sia penale, per danni a persone e/o cose da lui causati. In particolare, è esclusa qualsiasi responsabilità per il bagaglio trasportato dall'organizzazione. L'organizzazione respinge inoltre ogni responsabilità verso spettatori o terzi per danni di qualsiasi tipo.

 

33. PRIORITÀ REGOLAMENTO

Il presente regolamento ha validità assoluta su ogni altra informazione errata, incompleta o diversa che possa trovarsi sui siti o social media legati in qualche modo alla presente manifestazione. La versione in lingua italiana fa stato.

C.O. DOPPIA W Svizzera

Poschiavo (CH), 1. gennaio 2019

C.O. DOPPIA W Italia

Tirano (IT), 1. gennaio 2019